Cape di ferro e l’acqua bene comune

Cape di ferro è un laboratorio artistico previsto dalla seconda edizione di “Sognitudo 2030” il Festival sullo sviluppo sostenibile che si svolge a Corato in Puglia.

Il progetto di questo laboratorio artistico si concluderà con la proiezione, il 6 dicembre, presso il cinema “Alfieri”, di quattro cortometraggi sull’acqua bene comune.

Un evento importante in quanto ci ricorda come sia fondamentale ora più di prima l’attuazione della volontà referendaria e riaffermare in modo deciso e incontrovertibile il concetto dell’acqua bene comune e quindi pubblico.

In tempo di PNRR la comunità civile ha il diritto-dovere di vigilare sull’attuazione del PNRR e a proposito dell’acqua bene pubblico sarebbe il caso che, in tempo di transizione energetica, le Istituzioni non avallino provvedimenti volti ad agevolare tentativi di privatizzazione del sistema idrico integrato.

Tempo di PNRR, tempo di rimuovere le disuguaglianze territoriali e sociali e quindi tempo di dare attuazione alla volontà popolare referendaria del 2011 che sanciva il principio dell’acqua bene pubblico.

Antonella Cirese