Contro lo stress: il profumo dei fiori

Stare a casa tra i vasi fioriti del balcone o paseggiate all’aria aperta in un verde paesaggio aiuta a rilassarsi.
Da fiori e piante arrivano al naso, e quindi alla nostra mente, profumi che hanno un effetto immediato sul nostro corpo e sulla nostra mente riducendo lo stress e il nervosismo.

A condurre lo studio degli esperti giapponesi che hanno tenuto per un giorno un gruppo di topolini in un ambiente che li rendeva stressati e nervosi. Dopo la sosta, hanno analizzato il loro sangue spruzzando nell’aria una sostanza profumata che è responsabile del profumo penetrante di vari fiori e piante come l’arancio, il limone e il bergamotto, ma anche il basilico, il mango e la lavanda. Dopo che i topolini hanno ispirato questi effluvi profumati gli scienziati hanno ripetuto gli esami sul sangue dei topolini. Hanno così scoperto che la molecola profumata ha un effetto immediato e positivo sul corpo. Alcuni effetti negativi dello stress erano stati neutralizzati. Ecco perché per tutti è gradevole annusare un mazzo di fiori profumati. Le fragranze dei fiori producono un effetto calmante e rilassante del tutto naturale che fa sentire più sereni e più tranquilli.

I loro colori poi che ispirano buon umore, di certo ci faranno vedere le situazioni in maniera più positiva. Affrontare con uno spirito diverso le avversità, predispone ad una migliore risoluzione dei problemi.

Paola Copertino