Procida tra co-creazione e rigenerazione

Il 22 novembre Procida, l’isola più piccola del Golfo di Napoli, ha inaugurato l’anno come capitale della cultura italiana 2022.

Il tema entro cui si snoderanno i 150 eventi e i 44 progetti è “la cultura non isola.” Infatti la novità è che scegliendo un piccolo borgo, come quello di Procida, si è data centralità al piccolo territorio generativo non solo di turismo ma di cultura che innova e sostiene la comunità e l’ambiente.
Alla base del progetto di Procida “capitale della cultura” c’è stata una rete di co creazione ossia i cittadini parteciperanno a realizzare progetti di comunità volti a costituire processi di cultura sostenibile che, a loro volta, si innescano in cammini di rigenerazione e rivitalizzazione urbana.

Il fulcro dei progetti è di creare imprese sociali e creative dove i giovani possano realizzare la loro creatività e produrre valore innovativo e sostenibile stimolando una rinascita economica e sociale del territorio e del Mediterraneo.

Procida “capitale della cultura” potrebbe essere l’opportunità per ridare centralità al Mediterraneo e al Mezzogiorno.

Antonella Cirese