L’alcol assunto in modo eccessivo fa male alla salute

Ha diversi effetti negativi sulla salute l’eccessiva assunzione di alcol. Innanzitutto indebolisce il sistema immunitario, può creare effetti collaterali con l’assunzione di farmaci, altera o distorce le funzioni cognitive e riduce i tempi di reazione, cosa pericolosissima se si guida o si è intenti a far qualcosa di pericoloso. Eppure è la droga alimentare più diffusa e tollerata.

Fra gli effetti negativi che hanno caratterizzato la pandemia, va segnalato un aumento dei bevitori. Noia, stress, incertezza per il futuro, perdita del lavoro, sono alcuni degli elementi scatenanti che hanno spinto a bere di più. Esaminiamo ora gli effetti dell’alcol sull’organismo.

L’alcol riduce l’assorbimento di importanti vitamine (a, B, D ed E), è causa di malnutrizione e alterazioni del peso corporeo, poiché fa assumere calorie difficili da metabolizzare. Ma non basta. Dai dati raccolti emerge che peggiora le prestazioni sessuali e causa sterilità, è pericoloso in gravidanza e può creare gravi problemi al feto, può interferire con i farmaci, altera le funzioni cognitive, riduce i tempi di reazione.

Il consumo di alcol è responsabile di numerose patologie, la cui probabilità di insorgenza è strettamente legata alla quantità assunta. Può causare cirrosi: chi beve per tutta la vita una quantità importante di vino al giorno ha il doppio delle possibilità di ammalarsi. Oltre a creare dipendenza, può causare danni cerebrali e pancreatite. Aumenta inoltre la percentuale di rischio di ictus, trombosi e altre patologie di natura vascolare (20%), di cancro alla mammella (10-20), all’esofago (10%) e al fegato (14-20%).

Quindi non resta che bere bene, nelle giuste quantità, se ne avvantaggerà la nostra salute.

Paola Copertino