Marco Lodola illumina con le sue opere le vetrine di Dior

Gioia e divertimento sono i temi portanti di questa grande operazione artistica oltre che culturale. La collezione Dior Pre-Fall, presentata nel corso della Shanghai Fashion Week, si unisce mixandosi allo spirito anticonformista e irriverente dell’arte Pop.
I capisaldi del grande Dior vengono in questa collezione rielaborati e rivisitati in chiave contemporanea.
L’estetica Pop fa da fil rouge, creando una continuità estetica e creativa.

Dal pop inglese degli anni ‘50 di Richard Hamilton al movimento Nuovo Futurista di Marco Lodola sono state infatti commissionate sculture e istallazioni per 400 boutique nel mondo.
Una scelta di stile uniforme che quindi unisce idealmente tutti i raffinati punti vendita che sono quasi dei musei per la loro bellezza perché la moda è arte.

Negli ultimi anni Lodola ha firmato scenografie e istallazioni per manifestazioni importantissime (da X Factor, al Festival di Sanremo, da Roxy Bar al teatro del silenzio di Bocelli) passando per il cinema, i video musicali e copertine di album (Timoria, Max Pezzali e 883, Ron, Gianluca Grignani…) collaborazioni con la moda (Vivienne Westwood, Giuliano Fujiwara, Enrico Coveri…) partecipazioni alla Biennale di Venezia (memorabile l’istallazione “Ca Lodola”) esposizioni presso il Museo Evita Peron di Buenos Aires, il Centre Pompidou di Parigi il Museo delle Belle Arti di Mexico City e molti altri.

Il maestro ha progettato in esclusiva per lo storico brand francese, una serie di installazioni a led e neon in chiave pop che si mescolano in modo armonioso con la nuova collezione Dior dall’anima elegante in stile bohémien.
Da Parigi a New York, passando per Tokyo, Dubai Shanghai e Seul, si potranno ammirare le splendide vetrine oltre che le facciate realizzate per l’occasione.

Un merito particolare di questa imponente campagna artistica va anche ad Avangart snc (Nicolò Giovine e Sebastiano Pepe) che cura da oltre dieci anni le pubbliche relazioni del maestro Lodola con cui saranno in programma altri eventi prestigiosi e di alto spessore culturale.

Paola Copertino