Nuove Comunità organizzate. Percorsi di sostegno nella rigenerazione dei territori

La cura del territorio e della comunità sono il fulcro di una rinnovata attenzione ai bisogni e alle fragilità dei luoghi.

Se c’era ancora qualche dubbio la pandemia lo ha eliminato ponendo l’attenzione sul Mezzogiorno che non può più esistere come situazione emergenziale ma come terra da risanare e le cui risorse non vanno più trasferite al Nord.

Verso questa direzione si muove il progetto NCO ossia – Nuove Comunità Organizzate – Percorsi di sostegno nella rigenerazione dei territori attraverso i beni confiscati alla criminalità.

L’iniziativa si rivolge a 146 soggetti – Onlus, Enti del Terzo Settore e Imprese Sociali- che hanno in gestione o che comunque abbiano in progetto la gestione dei beni confiscati alla criminalità organizzata, nelle Regioni: Campania, Puglia, Basilicata, Calabria.

Grazie a tale iniziativa, che vede protagonisti gli imprenditori sociali generatori di inclusione sociale e del rispetto della legalità, nasceranno fattorie sociali, imprese sociali, attività che promuovono il turismo.
Si creano opportunità di lavoro per i giovani, per i disabili, per gli emarginati con la costituzione delle cooperative sociali che hanno come obiettivo la cura della persona e il recupero del territorio.

Il sud ha già mostrato di avere la capacità di creare un modello di welfare basato sulla resilienza e sul recupero e rispetto della liberta e con questo progetto avrà la possibilità di potenziare questo modello di welfare in tutti i suoi territori.

Antonella Cirese