Il Sud e la rete sociale

Il terzo settore acquista sempre di più a Sud un ruolo di protagonista nel tessuto sociale economico.

Durante questo periodo di pandemia sono emerse nel mezzogiorno realtà positive di imprese profit o no profit che hanno messo al centro l’uomo e la sostenibilità e che stanno funzionando perchè si è creato una costruttiva rete di collaborazione civile.

Mentre in tempo di elezioni amministrative che si terrano ad Ottobre i leader dei partiti nazionali si danno da fare non per sostenere un progetto a lungo termine, ma solo per mettere la propria bandierina alle riforme del momento, il Sud ha compreso che per rinascere e rinnovarsi bisogna puntare alla rete sociale e alla responsabilità civile.

Il lavoro che spetta fare a noi, popolo del Sud, è la formazione di una classe politica meridionale che lavori per e con il territorio a favore della comunità civile e non per provvedimenti di immediato impatto che servono solo a prendere consensi.

Antonella Cirese