Maastricht non esiste più?

Da ormai alcuni anni i famigerati parametri di Maastricht non sono più rispettati, però vengono invocati come ipotetica guida futura. Il diritto internazionale definisce come desueti i trattati non più rispettati con il consenso anche tacito delle parti. Nessuno degli stati europei si ritiene più obbligato da quei parametri ma nessuno li denuncia non sapendo che pesci prendere.

Il covid si è incaricato di dare il colpo di grazia a questo trattato già affetto da numerose patologie croniche. Non esiste più la regola del rapporto deficit/Pil, né quello debito/Pil, né l’inflazione che è quasi dappertutto sotto (e di molto) il target ma in alcune parti sopra e in salita, non esiste la regola della non ingerenza statale nelle imprese nazionali, tutto è stato sostituito da una regola semplicissima che si applica alla BCE: “whatever it takes” in italiano “ad ogni costo”, pronunciata per la prima volta da Draghi nel 2012 e che si è imposta quasi come fosse nuovo trattato europeo non scritto; questa regola si è imposta semplicemente perchè galvanizzò in quel momento le piazze finanziarie e quindi viene considerata da allora come terapia miracolosa per ogni patologia. Quando, dopo alcuni anni, la neo presidente che ha sostituito Draghi involontariamente se ne discostò solo verbalmente… per una manciata di minuti sembrava che tutta l’impalcatura europea stesse venendo giù e quindi la neo presidente si corresse precipitevolissimevolmente e molto indecorosamente. Quindi oggi ogni problema posto dalle piazze finanziarie di tutta Europa è risolto dalla sollecitudine di Francoforte nel servire miliardi di euro al paese o alla banca sotto attacco degli indisciplinati cittadini. Ormai il QE in qualunque modo chiamato sembra debba divenire perenne! Nessuno paga mentre alcuni incassano è meraviglioso. Una specie di pietra filosofale come opporvisi?

A ben vedere è una nuova forma di dittatura, di cui i poteri forti sono contenti come anche i media quindi va tutto per il meglio; anzi, l’inventore di questa salvifica formula è osannato come salvatore di tutto il salvabile.
I sovranisti dovrebbero essere contenti della fine della premorienza dei parametri di Maastricht e quindi dell’intera idea dirigista delle tecnoburocrazie europee! ma dovrebbero chiedersi: se quelle regole non esistono più (come in effetti è), le future regole quali saranno? o faremo senza? Stampare moneta? Il futuro sarà fatto di moneta falsa? La nuova regola e il nuovo super potere è cosa buona o no? In sostanza: come vorremmo sia il nostro futuro?
In realtà se è vero che la eliminazione dei parametri “stupidi” -come li definì Prodi- è cosa che non poteva non succedere, rimane il fatto che non è pensabile che questa cuccagna possa durare ancora molto. Quindi la loro eliminazione è un salto nel buio proprio perché una altra idea ancora non c’è.
La solita fortuna dei dittatori: esistono per assenza di credibili alternative.

 Canio Trione