Il libro perduto del dio Enki

“Circa 445.000 anni fa, astronauti provenienti da un altro pianeta giunsero sulla Terra in cerca di oro.” Comincia così il libro di Zecharia Sitchin noto orientalista e studioso della bibbia.

“A corto di manodopera, gli astronauti ricorsero all’ingegneria genetica per creare il lavoratore primitivo, l’homo sapiens. Dopo la catastrofe del Diluvio che aveva spazzato via la terra, era necessario ricominciare da capo. Gli astronauti assunsero il ruolo di divinità, trasmettendo la civiltà al genere umano e insegnando agli uomini a venerarli”.

Questi astronauti, poi divenuti dei, si chiamavano Anunnaki.

Tutto parte certamente dallo studio della bibbia che ha portato nel tempo alla scopetta ed allo studio delle tavole Sumere raffigurate nel libro. E’ ben noto che i nostri professori ci dicevano che la civiltà è apparsa in Mesopotamia con i Sumeri. Ed è proprio lì che nasce la nostra storia.

Già la storia, come leggerla e come riscriverla. Perché, se lo studio di Zecharia Sitchin venisse riconosciuto dalla comunità internazionale, la nostra storia sarebbe da riscrivere. Povero cristianesimo.

Certamente nel corso degli ultimi due secoli abbiamo avuti tanti ritrovamenti archeologici che hanno posto molti interrogativi sulla storia ufficiale dell’umanità. Ad esempio in un museo in Inghilterra vi sono dei prismi di argilla sui quali sono incisi i nomi di sovrani vissuti prima del diluvio (vedi foto), uno di questi sembra sia stato un testimone oculare degli eventi raccontati in questo libro.

Questo continuo indagare, studiare, non cesserà e certamente porterà a scoperte sconvolgenti. Peccato che la furia fanatica, ideologica del cristianesimo portò alla definitiva scomparsa della biblioteca di Alessandria d’Egitto che conteneva più di mezzo milione di libri e che racchiudeva la millenaria memoria dell’umanità,  scritta e orale messa su argilla. Il film Agorà ci da un’idea.

Il libro sorprenderà il lettore il quale durante la lettura potrà scoprire l’analogia con i racconti dell’attuale bibbia (perché alla seconda versione potrà essercene una terza, da questi ci si deve aspettare di tutto) e le vicende degli Anunnaki che visitano il nostro pianeta per salvare Nibiru, la loro terra natia: Adamo ed Eva, la torre di Babele, il Diluvio e la prima guerra nucleare che diversi popoli orientali ci riportano e molto è stato scritto su ciò.

Buona lettura.

Angelo Garofoli

Zecharia SitchinIl Libro perduto del dio ENKIEdizioni Gruppo Macro