Piano nazionale di ripresa e resilienza: venti miliardi dalla Missione 5

La Missione 5 del PNRR è incentrata su politiche per il lavoro, infrastrutture sociali, famiglie, comunità, Terzo settore, interventi speciali per la coesione territoriale.
Per questi obiettivi sono stati destinati 20 miliardi di euro.

Una vera opportunità per la coesione sociale, territoriale e per il terzo settore.

Un opportunità che non può essere sprecata e ma deve essere gestita e impiegata con grande razionalità e diligenza.

Il terzo settore e la società civile hanno un ruolo fondamentale nel collaborare all’attuazione del PNRR indirizzando gli investimenti verso le aeree interne in particolare del sud per favorire chi ci abita o chi vuole tornare a vivere nei propri luoghi di origine.

Nella missione 5 si parla di promuovere il turismo, le eccellenze agricole, l’ambiente la cultura. Ebbene l’impresa sociale potrebbe essere uno strumento nella valorizzazione dei territori a 360 gradi.

Il turismo si può incentivare anche intensificando la pratica degli alberghi diffusi che ben si adatta ad uno stile di vita che mette al centro la persona umana.

Non dimentichiamoci di indirizzare gli investimenti anche alla parità di genere tenendo conto che le donne lavoratrici sono state le più penalizzate dalla pandemia.

La Missione 5 c’è, ora spetta alle istituzioni e alla comunità civile utilizzando gli strumenti idonei, patti di collaborazione e contrattazione decentrata, leggere e andare incontro ai bisogni del territorio con un occhio particolare al Mezzogiorno il cui fulcro sociale economico sono le piccole-medie imprese.

Antonella Cirese