Integrazione, studio, formazione, lavoro

Da Mola di Bari, bella e storica cittadina della Puglia, arriveranno nuovi super tecnici per l’industria dei satelliti.

Il sud ci riserva sempre belle sorprese a dispetto di tutto e di tutti.

Mola di Bari è la sede operativa della Sitael, azienda spaziale italiana leader nel settore dei piccoli satelliti, che ha siglato un accordo con l’Its ‘Antonio Cuccovillo’ di Bari.

L’accordo prevede il primo corso post diploma in Italia per l’alta formazione di 3° livello nel campo dello sviluppo e della realizzazione di innovative tecnologie applicate allo spazio e all’osservazione della terra.
Il corso si chiama ‘Meccatronica applicata all’ industria dei satelliti’ e inizierà nel biennio. 2021-2023.

Questo accordo rappresenta un esempio concreto di una progettualità del fare, del operare, del creare sinergia tra innovazione e territorio mettendo al centro la formazione dei giovani e offrendo loro l’opportunità di studiare restando nel proprio paese.

La Sitael ha anche siglato con il Politecnico di Bari un accordo quadro triennale per l’avvio di attività tecnico- scientifiche e formative nell’ambito di figure professionali altamente specializzate. E’ prevista una borsa di studio e verrà e attivato un dottorato di ricerca in ‘Ingegneria meccanica e gestionale’ relativo ai modelli computazionali e metodologie di test spaziali per componenti e sistemi satellitari.

Da Mola di Bari un esempio di integrazione tra studio, formazione e lavoro con un accordo che si allinea agli obiettivi di Europa 2030, alle azioni per l’investimento ottimale delle Risorse del Recovery Found e al Next Generation Eu.

Sinergia e innovazione due fari per ripartire.

Antonella Cirese