Le banche di comunità: risorse del territorio

Le banche di comunità ossia le BCC (banche di Credito Cooperativo) sono banche del territorio e delle comunità locali e svolgono un ruolo strategico nella crescita del territorio intessendo relazioni costruttive tra i vari soggetti. Sono le uniche banche locali rimaste e hanno mostrato di stare accanto e sostenere le comunità, le famiglie e le piccole-medie imprese.

Un modello virtuoso di banca di comunità proviene dal nostro Sud e si tratta della banca Campania Centro con sede centrale a Battipaglia e 26 sportelli lungo la Piana del Sele.

Nel 2011 a Piana del Sele questa banca di comunità, insieme alla collaborazione dell’Associazione “Mondo a colori” che si occupa di integrazione, ha istituito lo sportello “Ufficio Migranti”. Con questo progetto si è venuto incontro all’esigenza di tanti migranti del luogo che avevano esigenza di integrazione ed inclusione sociale e che, senza il sostegno di questo ufficio, avrebbero corso il rischio di imbattersi nel circolo dell’illegalità.

In questo momento storico dove nessuno può più nicchiare sull’esigenza di rigenerazione e rinnovamento esempi del genere convalidano la tesi che le banche di comunità sono fondamentali e che la strada da percorrere è quella di guardare a tutto il territorio promuovendone la crescita sociale senza escludere nessuno.

Antonella Cirese