Camminare molto fa dormire meglio

Ha un sonno più tranquillo e continuativo chi durante il giorno compie, camminando, tremila passi. L’Università di Waltham, negli Stati Uniti, ha condotto uno studio che poi ha pubblicato su una rivista medica. Gli esperti hanno chiesto a 60 persone, uomini e donne di mezza età, con un lavoro a tempo pieno e poco tempo a disposizione, di indossare per un mese un apparecchio per contare i passi durante la giornata, dalla mattina alla sera. Hanno così tenuto sotto controllo e contato il numero dei passi percorsi ogni giorno.

Nello stesso tempo i ricercatori hanno chiesto ai pazienti di rispondere ad un questionario in cui si chiedeva il tempo  di cui ognuno necessitava per addormentarsi. Nel questionario si chiedeva pure quante ore uno riusciva a dormire per notte per capire la qualità del sonno e se vi fossero risvegli notturni.

I risultati hanno portato a capire che c’è una correlazione fra la quantità di passi percorsi durante il giorno e la qualità del riposo notturno. Quindi più ci si muove e si cammina, e meglio si dorme a detta degli esperti. Dallo studio è emerso anche che la media ideale è quella di compiere 3000 passi che corrispondono a circa due chilometri e mezzo. La buona salute passa anche da un buon sonno e questo ultimo anno, causa pandemia, è stato caratterizzato da sonni agitati e tormentati.

Paola Copertino