Carta e penna per ridurre l’ansia

Volete ridurre l’ansia e il nervosismo? Un rimedio c’è. Scrivere con una penna su un foglio di carta le cose che preoccupano o innervosiscono, facendone un elenco puntuale e dettagliato, aiuta a risolvere il problema.

A certificare ciò, uno studio effettuato da una università americana e pubblicato su una autorevole rivista scientifica.

Gli esperti americani hanno chiesto a 20 giovani studenti universitari, che dovevano affrontare a breve un esame, di scrivere tutto ciò che li impensieriva o li preoccupava.

Gli scienziati poi, al termine dell’esame, hanno fatto una comparazione fra due gruppi, quello che aveva annotato le ansie e quello che non lo aveva fatto, ed hanno scoperto che il gruppo che aveva annotato ansie e preoccupazioni aveva avuto risultati e prestazioni migliori.

Nelle situazioni stressanti il cervello esaurisce in fretta la memoria che si occupa dei compiti quotidiani. La mente infatti si stanca e diventa difficile ragionare, prendere decisioni e lavorare.

Scrivendo quindi su un foglio le preoccupazioni, si libera la mente dai pensieri, si alleggeriscono ansia  e nervosismo. Ci si concentra meglio e si lavora alla grande.

Lasciamo quindi da parte, qualche volta, smartphone e PC e torniamo alla vecchia cara penna. Ne beneficerà anche l’umore.

Paola Copertino