C’è un virus che colpisce pomodori e peperoni

In provincia di Ragusa, in Sicilia, ma avvisaglie si sono registrate anche in altre regioni italiane, scatta l’allarme per la diffusione del ToBRFV (Tomato Brown Rugose Fruit Virus) il virus che aggredisce pomodori e peperoni riducendo i raccolti e minacciando le piante.

Si presenta con caratteristiche macchie rugose marroni e i sintomi più frequenti dell’infezione, che possono variare a seconda del cultivar, delle condizioni climatiche e della stagionalità. Sono visibili su foglie e su frutti (macchie gialle, brune, deformità, maturazione irregolare).

Il virus è molto insidioso tanto che può danneggiare tra il 30 e il 70% delle piante di pomodoro e peperone. Si trasmette facilmente per contatto. Secondo gli esperti non solo sono a rischio i raccolti, ma anche le colture di pomodori e peperoni perché la malattia riduce la resistenza della pianta rendendola quasi sterile.

Dalla Regione Sicilia sono state disposte misure fitosanitarie obbligatorie per contenere la diffusione del virus, in una provincia vocata alla produzione del pomodoro e pomodorino da insalata.

                                        Paola Copertino