Incardinato in prima commissione al Senato il Disegno di Legge sulle imprese sociali di comunità

Un segno positivo di cambiamento, il Disegno di Legge 1650 approdando in Senato segna l’inizio di un cammino che porterà ad un riconoscimento giuridico di una realtà sociale già esistente.

Il Disegno di Legge 1650 segna un punto di svolta perchè si tratta di una normativa leggera che si appoggia a quella già esistente delle imprese sociali ma questa volta è la comunità che si fa impresa e diventa soggetto attivo e passivo delle attività svolte dalle imprese e che sono mirate a sostenere le situazioni di fragilità dei soggetti e delle aree svantaggiate.

Le imprese di comunità sono imprese radicate nel territorio e tendono alla valorizzazione delle risorse territoriali.

L’impresa di comunità è all’origine di un’economia generativa e sostenibile che può vedere protagonisti i giovani ed essere volano di sviluppo per tutto il Sud dove ci sono già tante realtà solide di economia di prossimità.

Antonella Cirese