ReGIS: “chi è costui?”

Il ReGIS è un sistema informativo previsto dal Piano Nazionale di Ripresa e di Resilienza (PNRR) e sviluppato dal Mef (Ministero dell’economia e delle finanze – Dipartimento della Ragioneria dello Stato) che consente di controllare i risultati attesi degli indicatori da cui dipendono i rimborsi nonchè monitorare le fasi di attuazione dei progetti.

Chi può accedere al ReGIS?

In base a quanto scritto nel Piano possono accedere alle informazioni tutti gli utenti delle Istituzioni nazionali coinvolte, oltre alla Commissione Europea, l’Olaf (Ufficio Europeo per la lotta antifrode) e la Corte dei Conti.

Il PNRR nella fase di elaborazione avrebbe dovuto dare molto più ascolto alla società civile ma non è andata cosi. Ora recuperiamo nella fase attuativa dei progetti soprattutto per il Mezzogiorno dove ogni volta le riforme strutturali sono andate perse per lentezza burocratica e assenza di reali progetti ed obiettivi.

Sotto il segno della trasparenza e della condivisone del bene comune è necessario che anche il popolo, ossia la comunità civile, possa monitorare gli iter attuativi in particolare a livello territoriale in un’ottica di collaborazione con gli enti locali.

Se non vogliamo perdere l’opportunità di una vera rigenerazione del paese e, tenendo sempre conto che il PNRR dovrebbe sanare le ataviche e ingiuste disuguaglianze tra nord e sud, bisogna dar voce e creare una rete collaborativa con la società civile soggetto attivo del territorio.

Antonella Cirese