Prorogato il blocco degli sfratti

Prorogato al 30 settembre prossimo il blocco degli sfratti sentenziati dal 28 febbraio 2020 al 30 settembre 2020. Per quelli sentenziati dal 1 ottobre 2020 al 30 giugno 2021 la proroga slitta al 31/12/2021.

Nella Commissione Bilancio e Finanze del Senato, nei lavori per la conversione in legge del Decreto Sostegni, è stata inserita una mini proroga delle esecuzioni degli sfratti esecutivi limitata ai provvedimenti emessi successivamente al 28 febbraio 2020.

Ovviamente l’emendamento dovrà essere confermato dal voto in aula e dai successivi passaggi parlamentari.

I segretari generali di SUNIA, SICET ed UNIAT, Stefano Chiappelli, Nino Falotico ed Augusto Pascucci hanno dichiarato: “Bene l’attenzione di Parlamento e Governo al tema degli sfratti, ma corre l’obbligo di mettere in evidenza che, nonostante la proroga, da luglio andranno in esecuzione oltre 80.000 sfratti, pendenti al gennaio 2020, in totale assenza di strumenti che possano consentire il passaggio da casa a casa alle famiglie sottoposte a sfratto e di governare l’emergenza anche attraverso la graduazione delle  esecuzioni”.
Ad oggi, senza conoscere da un lato quali saranno gli strumenti e le risorse disponibili e, dall’altro, quali saranno le effettive condizioni sanitarie del Paese in base alla campagna vaccinale ed agli effetti delle restrizioni, il provvedimento non affronta nel merito la tutela degli inquilini sottoposti a sfratto né gli interessi dei proprietari.