PNRR e la democrazia partecipativa

Tempo di PNRR e quindi tempo di riflessioni. Sono mesi che si va sottolineando la necessità di un rinnovamento economico e sociale che parta dal basso cioè dal popolo unico vero portatore di diritti e bisogni.

Democrazia partecipativa sta proprio a significare una collaborazione tra Istituzioni e cittadini che possono partecipare alla progettualità con proposte e iniziative. Ma è triste constatare che il Governo non abbia prestato ascolto alla comunità civile. Nella fase della stesura il PNRR è stato carente di democrazia partecipativa ci auguriamo che ci sia trasparenza e intervento nel monitoraggio della fase attuativa dei progetti.

Non facciamo un processo alle intenzioni ma se si vuole superare il divario Nord Sud è fondamentale la reale apertura verso i cittadini del Sud.

Antonella Cirese