Nuovi progetti per il giovane pianista Riccardo Maini

A fine aprile tornerà ad allietare gli amanti della musica con due singoli, Blue Light e Waterfall of Colours. Riccardo Maini, dopo il successo registrato con l’album Love and Elements (circa 75.000 ascolti), si prepara ad un nuovo lancio, due singoli ed un ep.

Dove saranno registrati i singoli?

Come sempre la registrazione sarà al Glance Studio di Milano, del maestro Roberto Cacciapaglia, il quale mi appoggia sempre per la parte artistica e apprezza molto le mie idee, e ne sono veramente onorato visto la sua fama mondiale. Invece il maestro Roberto Olzer in questo caso ha avuto un ruolo molto importante perché mi ha aiutato in qualche arrangiamento per rendere ancora più interessanti i brani. Infine Gianpiero Dionigi mi aiuta con la parte tecnica della registrazione. La produzione sarà affidata a Ema Edition che è supportata worldwide da Believe Distribution Services (Italia).

Ci saranno anche altri strumenti nei singoli e come mai questi titoli?

In questi due singoli ho voluto usare solamente il pianoforte, siccome sono appunto due singoli e credo che si debba far risaltare lo strumento. Ma non è escluso che nell’ep di settembre ci possano essere anche il violino e il violoncello, oppure solo violoncello, devo ancora pensarci.

Il brano Blue Light ha una sonorità molto frizzante e molto fluida, perché vorrei risaltare il fatto della luce,perché la luce è luminosa e non dev’essere cupa. Invece per Waterfall of Colours ho fatto in modo che da ogni nota partissero come delle scale e ogni nota rappresenta un colore.

Che progetti hai oltre ai singoli e all’ep?

Beh per ora mi sto concentrando su quelli, ma spero quanto prima di poter a suonare e probabilmente ci potranno essere belle novità non si sa mai nella vita. Invito tutti a visitare il mio sito web (www.riccardomaini.it) realizzato da Sly Computer (di Santa Maria Maggiore, in Valle Vigezzo) che realizzeranno anche le copertine dei singoli. Sto anche preparando una possibile audizione in una nuova accademia e per questo mi aiuta la pianista di fama internazionale Daniela Hlinkova la quale ha suonato per numerosi festival e sale da concerto come la Berliner Philarmoniker (ora tutto online ma in futuro spero di andare da lei molto presto).