Concorso di poesia “Trofeo Città di Lecce”. I nomi dei vincitori

Il 30 gennaio scorso, con una diretta facebook, si è svolta la premiazione del XXXVI Concorso di poesia “Trofeo Città di Lecce”.

Per la sezione poesia in lingua italiana al primo posto si è classificata Nadia Marra, di Gallipoli, con la poesia Scintilla poetica, presente nel suo libro Emozioni dal mare, seguita da Gilda Mele, di Foggia, e da Imma Melcarne  di Gagliano del Capo.

Nadia ha all’attivo già noti premi letterari nazionali e internazionali, nonché riconoscimenti nell’ambito della poesia e della cultura nazionale.

Ora operatrice culturale impegnata anche in attività associative, è ideatrice e coordinatrice di vari concorsi letterari nazionali. Nel marzo dello scorso anno, era stata eletta migliore autrice dell’anno della sua casa editrice la lfa publisher con il Libro Emozioni dal mare, che ha rappresentato la Puglia al salone del libro di Francoforte nel 2019. «Questo premio – ha dichiarato – mi lusinga e mi dà lustro rendendomi davvero orgogliosa di ciò che faccio. In un momento storico come questo, l’elezione on line delinea un nuovo modo di fare comunicazione ma denota anche come la poesia, ancora è in grado di suscitare emozioni reali e intime. In 15 anni di attività culturale in vari ambiti mi sono interfacciata con tante persone grazie ai concorsi e alla scrittura, e il mio pubblico reale e anche virtuale sulla mia pagina emozioni dal mare, mi restituisce tutto il bene e la stima che mi contraddistinguono. Al momento sto preparando un nuovo libro che spero al più presto di pubblicare e di fare conoscere alle persone».

Per la sezione vernacolo primo posto per Fernanda Quarta, di Racale, secondo per Damiano Leo, di Ceglie Messapica, terzo per Maria Stefanelli Pantaleo.

Menzioni per Gianfranco Ghedini, di Taranto, Alessia Guarraci, di Siracusa, Giuseppina Romanello, di Nardò, Carlo Calcagni, di Guagnano, Giuseppe Castrignanò,  di Copertino, Carmelo Guido di Lecce.

Il trofeo Città di Lecce nasce con lo scopo di offrire visibilità agli artisti impegnati nelle arti pittoriche, letterarie e fotografiche.

A decretare i vincitori è stata una giuria composta da Carlo Greco, Barba Giuseppe, Anna Rosa Aresta, Marcella Rizzo, e presieduta dal presidente e organizzatore Antonio Convertino.