David Sassoli: costruttore di pace

Se la classe dirigente italiana si fa rappresentare in Europa da Antonio Tajani e David Sassoli, direi, stiamo messi male.

A fine anno 2020, una telefonata ricevuta dall’attuale Presidente del Parlamento Europeo dalla sedicente candidata alle presidenziali di Bielorussa Svetlana Tikhanovskaja e dall’altrettando sedicente Presidente lituano Gitanas Nauseda, ha fatto emergere con chiarezza il ruolo che l’Unione Europea e il parlamento europeo svolgono sulla scacchiera della geo politica, al servizio delle multinazionali, del fondo monetario internazionale e delle banche.

Durante la telefonata la Tikhanovskaja e Gitanas informano il presidente Sassoli che una parte del governo bielorusso dall’interno supporta la candidata alla presidenziali al governo del paese, poi sconfitta dall’attuale presidente Lukashenko. Una notizia “molto interessante per noi” dice Sassoli e continua: “Molto interessante la posizione di uno Stato membro e, nello stesso tempo, i segnali positivi che arrivano dagli Stati Uniti”… “cosa può fare il Parlamento europeo” e invita la finta Svetlana Tikhanovskaja a visitare il Parlamento stesso, “magari organizzando una conferenza stampa” in compagnia del presidente lituano. “Potrebbe già tenersi la prossima settimana, meglio farla rapidamente” ripete David Sassoli che sottolinea che “noi pensavamo fosse solo un dittatore” invece è un “dittatore folle”.
Di vero in questa notizia sono le affermazioni del Presidente del Parlamento Europeo che dimostra buona pratica di pace, di contro la telefonata era una scherzo del comico russo “Vovan e Lexus”.

Ecco il link: https://www.youtube.com/watch?v=e-GgNKaE6h4