III Domenica del Tempo ordinario. Convertitevi e credete al Vangelo

Dal Vangelo secondo Marco (1,14-20)

Dopo che Giovanni fu arrestato, Gesù andò nella Galilea, proclamando il vangelo di Dio, e diceva: «Il tempo è compiuto e il regno di Dio è vicino; convertitevi e credete nel Vangelo».

Passando lungo il mare di Galilea, vide Simone e Andrea, fratello di Simone, mentre gettavano le reti in mare; erano infatti pescatori. Gesù disse loro: «Venite dietro a me, vi farò diventare pescatori di uomini». E subito lasciarono le reti e lo seguirono.

Andando un poco oltre, vide Giacomo, figlio di Zebedèo, e Giovanni suo fratello, mentre anch’essi nella barca riparavano le reti. E subito li chiamò. Ed essi lasciarono il loro padre Zebedèo nella barca con i garzoni e andarono dietro a lui.

Parola del Signore

Invito a seguire Gesù e quindi fede e conversione sono i cardini non solo del Vangelo di questa domenica, bensì di tutto il Vangelo. Il Battista è stato arrestato e Gesù inizia la sua predicazione annunciando: “Il tempo è compiuto e il regno di Dio è vicino”. Passando per il mare di Galilea incrocia gli sguardi di Simone, Andrea, Giacomo e Giovanni e li invita a seguirlo promettendogli di divenire “pescatori di uomini”.

Gesù, oggi come ieri, passa continuamente nel “mare magnum” della nostra affogata quotidianità, rivolgendoci lo stesso invito rivolto allora agli apostoli: “Venite dietro a me, vi farò pescatori di uomini”. Un invito che non conosce tramonto perché ha per oggetto il bene dell’uomo. Tale bene si realizza mediante la conversione e l’annuncio della Buona Notizia attraverso una fede viva capace di manifestarsi soprattutto nelle opere, ovvero nella buona testimonianza.

In virtù del battesimo, siamo tutti reclutati per diventare abili pescatori. Uomini capaci di seguire il vento dello Spirito, pronti ad indicare soprattutto ai lontani la rotta giusta da seguire per poter approdare a quella “terra promessa” che porta il nome di Regno di Dio, dove la gioia non potrà che essere piena perché lontana da ciò che non conta.

Fra Marco Valletta OFM

Ufficio Comunicazione Provincia di San Michele Arcangelo
dei Frati Minori di Puglia e Molise