“Io rispetto gli animali”. Il concorso di disegno LAV e Ministero dell’Istruzione

Con l’emergenza Covid era stato sospeso, ma con il ritorno a scuola, ancorché graduale, è stato ripreso. Stiamo parlando del concorso di disegno “Io rispetto gli animali”, bandito da LAV in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione e rivolto alle Scuole Primarie e Secondarie di Primo Grado. Una nuova iniziativa di “A Scuola con LAV”, l’instancabile Ufficio Educazione LAV. Gli elaborati dovranno arrivare alla LAV entro il 31 marzo 2021.

Lo scopo del concorso è educare al rispetto degli animali, a prescindere dalla loro specie, come previsto dal protocollo di intesa recentemente rinnovato tra la LAV e Ministero dell’Istruzione. 

In palio ci sono complessivamente 1500 euro in buoni acquisto destinati ai primi tre classificati (indipendentemente dal grado di scuola) e ai loro istituti.

“A Scuola con LAV” lavora ogni giorno per incidere sul sistema educativo italiano e sulla cultura delle giovani generazioni, affermando i diritti degli animali come tema chiave dell’educazione; tutto questo attraverso la realizzazione di programmi formativi direttamente nelle scuole, la produzione di materiale informativo e l’organizzazione d’iniziative capaci di sensibilizzare e coinvolgere i ragazzi e le loro famiglie.

“Il mondo dei bambini e dei ragazzi ha capacità di ascolto e sensibilità maggiori rispetto a quello degli adulti. Crediamo fermamente che in questo ‘terreno fertile’ vi siano tutte le possibilità per rendere concreto il cambiamento culturale che da sempre guida la nostra Associazione. Raccontando ai giovani come può essere intenso ed educativo un rapporto con gli animali basato sulla responsabilità e il rispetto e proponendo una visione del mondo fatta di condivisione e solidarietà con tutte le specie”. Così sulla pagina di “A Scuola con LAV”.

Gli elaborati in formato A4 dovranno essere inviati a: Concorso “Io rispetto gli animali” c/o LAV, viale Regina Margherita 177 – 00198 ROMA. 

Ogni disegno dovrà essere accompagnato dalla apposita liberatoria firmata da un genitore dell’alunno.

Tutti i dettagli, il bando e la liberatoria si possono trovare sul sito www.piccoleimpronte.lav.it o possono essere richiesti chiamando lo 064461325 o scrivendo a educazione@lav.it.  

Personalmente siamo persuasi che l’educazione sia l’arma vincente per giungere all’affermazione di qualsiasi diritto. Parafrasando un noto modo di dire, possiamo concludere con “Più disegni oggi, meno animali maltrattati domani”. Un augurio, in questo inizio anno, per il futuro di ogni specie di questo mondo.

Ciro Troiano