Salute e benessere: il web soppianta il medico

Like
Like Love Haha Wow Sad Angry

Sono tantissimi, forse troppi, gli italiani che si informano in rete su questioni connesse alla salute. Si stima che la percentuale si aggiri attorno all’80%. Un dato importante e, per certi versi, preoccupante. Perché se è vero che fare riscorso al web può rappresentare una opportunità per ricevere informazioni in tempo reale, è altrettanto vero che molti ritengono che, attingendo notizie dal web, possano addirittura fare a meno del consiglio di un medico.

I siti che si occupano di salute e di benessere sono in aumento e lo sono anche le app, per non parlare poi dei blogger, degli influencer che forniscono informazioni di carattere medico senza avere alcuna competenza e senza fare riferimento a fonti ufficiali esponendo i lettori ad inutili rischi.

In rete si cercano informazioni su sintomi e patologie, ma anche su alimentazione e benessere psicofisico, ma anche integratori alimentari, prodotti miracolosi, terapie e cure alternative (senza fondamento scientifico) e farmaci. Perché oltre all’autodiagnosi con l’ausilio del web in molti sono convinti anche di riuscire a prescriversi la cura giusta e i medicinali giusti.

In buona sintesi a molti sfugge che le notizie sul web non sempre sono affidabili. Per questo bisogna stare molto attenti. E allora il web può essere utile per un primo approccio, per attingere ad informazioni di carattere generico mai per curarsi.

La figura del medico, dello specialista, il consulto medico non possono e non devono essere sostituiti, in alcun modo, con una pagina web.

Like
Like Love Haha Wow Sad Angry