Austria: Passau-Vienna in bicicletta- ciclabile del Danubio

Like
Like Love Haha Wow Sad Angry

Come vivere in libertà la propria vacanza lungo la più famosa pista ciclabile d’Europa. Stiamo parlando di una pista ciclabile, che richiama lungo i suoi chilometri i neofiti del turismo in bicicletta come i ciclisti più esperti. Il percorso corre attraverso paesaggi incantati, solitari villaggi, borghi medievali, castelli da fiaba, edifici barocchi senza mai abbandonare il corso del Danubio, un compagno silenzioso e fedele che ci accompagna nelle pedalate di tutti i giorni. L’itinerario, che prevede circa 50 km al giorno, si svolge quasi interamente su piste ciclabili libere da qualsiasi tipo di dislivello.

La Passau-Vienna è un salto indietro nel tempo: nessun paesaggio, infatti, rispecchia così fedelmente la storia e l’arte del paese. Torniamo al tempo dei romani, quando il loro impero si estendeva fino al Danubio e l’odierna Mautern rappresentava uno degli ultimi bastioni contro l’avanzata delle tribù germaniche. Balziamo di qualche secolo fin nel cuore del Medioevo, durante il quale il Danubio costituiva un’importante via commerciale e sulle sue rive si sviluppavano mercati, città e castelli; nonostante le numerose guerre succedutesi sono molti i monumenti in stile romanico, gotico, rinascimentale giunti fino a noi. La storia di questa regione ci conduce fino al secolo scorso e alla seconda guerra mondiale con testimonianze della tragica vicenda dell’olocausto e dell’occupazione tedesca. Non solo storia però: il paesaggio fluviale ha un carattere tipicamente romantico con rupi scoscese, dolci terrazze di vigneti e incantevoli costruzioni che accompagnano la pedalata da Passau a Vienna lungo il fiume dei destini della Mitteleuropa.
Passau è conosciuta come la perla dei tre fiumi. E’ qui, infatti, che l’Inn, l’Ilz e il Danubio si fondono in un unico fiume dopo aver attraversato centinaia di chilometri in territori diversi. Sistemazione in hotel, consegna dei materiali e delle biciclette e introduzione alla vacanza. Approfondiamo la conoscenza della cittadina passeggiando per le vie del centro o partecipando ad uno dei tanti spettacoli che la animano.
Lungo il percorso si raggiunge Mauthausen, uno dei campi di concentramento austriaci, è d’obbligo una visita ‘per non dimenticare’.  

Il tratto tra Grein – Spitz. Si attraversa Melk, uno dei siti monastici meglio conservati al mondo. Chi vuole visita la più grande abbazia dell’Austria, sicuramente centro culturale e spirituale della zona, quindi riprendiamo a pedalare nella splendida regione della Wachau, considerata il “Chianti d’Austria” fino a raggiungere a Spitz.
Il giro prosegue fino ad arrivare a Vienna una città tutta da scoprire.

Like
Like Love Haha Wow Sad Angry